MicroRicordi Sparsi

Scritto da Claudia Piccinelli. Postato in Bambine e bambini

                    Microricordi   sparsi                    Mi ricordo le giostre a San Faustino

 

                   Mi Cro Ri coR di            S              

                                    P                                  a                         i

                                                   r                          s                                                                                                                                                     

 Mi ricordo l’odore dei trucioli del legno

Mi ricordo la vestina della festa per la messa, la domenica mattina

Il fuoco di bivacco                       

Le tende verde militare e la cambusa dei campi estivi

Mi ricordo La piccola fiammiferaia

Gli occhiali di mia nonna Santina

E le sue mani

 

Mi ricordo in prima liceo gli striscioni

 Le giornate delle occupazioni

E Compagno di scuola di Venditti

“otto e venti, prima campana….e spegni quella sigaretta…

 E migliaia di gambe e di occhiali di corsa sulle scale…

E la Divina commedia, sempre più commedia…”

Mi ricordo la strage della stazione Centrale di Bologna

 

 

Mi ricordo i cartelloni dei Collettivi, il blocco degli scrutini

le versioni di latino

Le Clarks, i Ray-ban, le Camel, i Barrow’s

e le Espadrillas con i lacci

Mi ricordo il  motorino Ciao bianco della Piaggio

Lo spumone della latteria di via Larga

Il BigBen di piazza Rocca e la Castrina

 

 

 Mi ricordo la morte di  Luciani

 Le giostre a San Faustino

 La Tv dei ragazzi in bianco e nero

Mi ricordo il maestro Manzi

Le lezioni televisive di Italiano

L’odore delle Nazionali senza filtro

 

 La mia prima bicicletta rossa con la sella forse bianca

 Le foto in  costume nello studio Leni a carnevale

 Mi ricordo il referendum contro il divorzio e i manifesti

 

 Mi ricordo l’odore del pane della colonia di Igea Marina

 La casa di via Pedersoli, grande,  un bel giardino

 E  la caldaia con la  stufa a carbone , il pavimento grigio

 Il sapore delle fragoline rosse selvatiche del giardino

 Le strade deserte delle domeniche di austerity

 I pattini a rotelle

 Mi ricordo gli inverni freddi

 Le mani congelate

 

Mi ricordo le lunghe trecce e i capelli con i nodi

“le bionde trecce gli occhi azzurri e poi…

E la cantina buia dove noi…”  

Mi ricordo la gelateria Renon

I coni grandi  con la panna spruzzata di cacao

 

Il tavolo del catechismo all’Oratorio di Campagna

 le caramelle sfuse tutte colorate 

la liquirizia nerissima e  le stringhe arrotolate

 

Mi ricordo la mattina della strage di piazza Loggia a Brescia

In classe. Ora di Italiano. Prima media.

                                                                                               Claudia P. 

 

 

 

""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""""</p>"